jump to navigation

Perchè? marzo 6, 2007

Posted by Lo Scafo in Le mie battaglie, Oggi sono sarcastico.
8 comments

Punto InterrogativoPerchè quando si parla della coalizione di centro-sinistra l’eccezione viene considerata la “sinistra radicale” mentre quando si parla della CDL l’eccezione sono “i moderati”?

Assodato questo, perchè la sinistra viene considerata ostaggio degli “estremisti” e la CDL no???

La storia siamo noi ottobre 23, 2006

Posted by Lo Scafo in Oggi sono sarcastico.
3 comments

CuoreIeri sera Eugenio ha preso dalla mia libreria un “Cuore compact”, io da tempo sostengo che quelle raccolte sono il miglior libro di storia contemporanea esistente.

Sfogliandolo leggo un titolo “Bush dichiara: sono uno stronzo”, giro il foglio e vedo una pagina interamente dedicata alla manifestazione che avevano fatto i commercianti contro la “Minimum Tax”. Va bene che la storia si ripete, ma cazzo quel giornale era del 92, qui pare non si sia mosso nulla… se non il fatto che di riviste come Cuore e di trasmissioni come “Avanzi” non ce ne sono più.

Coincidenze maggio 10, 2006

Posted by Lo Scafo in Oggi sono sarcastico.
15 comments

Il casoSarà il caso, saranno le coincidenze ma… la sinistra vince le elezioni e:

Arrestano Provenzano
Previti lo raggiunge
Moggi li chiama per sapere com’è li dentro

In tutto ciò Bondi e Berlusconi si appellano alla disobbedienza civile paventando un disinteressato sciopero fiscale come forma di protesta.
Ma io, come lavoratore dipendente, come faccio ad aderire???

Leggo e mi domando marzo 7, 2006

Posted by Lo Scafo in Oggi sono sarcastico.
4 comments

Domanda comunistaPiccolo tommaso:
I pm chiedono tre giorni di silenzio stampa totale
La madre: «Una donna forse tra i rapitori»

Non avevano chiesto il silenzio stampa?

Casini a Berlusconi:
«No alle polemiche con Montezemolo»

Che palle questo.

Crac Parmalat, Tanzi:
«Chiedo perdono a chi è stato danneggiato»

Ma vaffanculo.

Non era nero gennaio 31, 2006

Posted by Lo Scafo in Oggi sono sarcastico.
24 comments

CelticaQuello di Fini sicuramente no… non poteva essere “nero” il fumo che gli hanno fatto provare, dice che è stato rimbambito per due giorni. Neanche quello di Italo Bocchino “Malissimo. Mal di stomaco. Un ricordo orripilante”.

J’hanno rifilato er puzzone…

Costituzione alla polenta gennaio 16, 2006

Posted by Lo Scafo in Oggi sono sarcastico, Robba seria.
21 comments

PolentaProprio ieri in macchina stavamo leggendo i commenti sulle manifestazioni di Sabato, in particolar modo quella di Roma sui PACS.

Nei commenti delle varie forze politiche si distinguevano per lucidità quelle dei leghisti.

Diversi Ministri della repubblica esprimevano concetti tipo "I Culattoni hanno nauseato" (Calderoli) oppure "…La civiltà gay ha trasformato la Padania in un ricettacolo di culattoni…".

Non voglio entrere nel merito della questione PACS, volgio solo mettere in risalto il livello analitico di alcuni ministri di questo governo.

A prescindere dalla propria posizione in merito su ogni dibatito è auspicabile che vengano espresse posizioni argomentate, un politico dovrebbe saper distinguere tra insulto ed argomento.

Il grosso problema di questa maggioranza è nel basso profilo dei suoi componenti, non si tratta di forma dialogica, ma di contenuti espressi.

Un politico dovrebbe avere una formazione tale che lo elevi, culturalmente si intende, un po' al di sopra della media. Un pastore nella maggioranza dei casi non può fare il politico, non perchè sia scemo ma perchè non ha la preparazione, così come un politico non può fare il pastore perchè non ne è capace.

In maniera riduttiva, però divertente, credo che i leghisti siano persone che devono la loro "fortuna" al fatto di avere un dialetto che comunemente non è considerato rozzo. L'unica differenza tra un pastore sardo, un pastore del Lazio, uno della Campania e uno del bergamasco è il dialetto. Però mentre un partito di pastori del Lazio che si esprime in ciociaro verrebbe deriso, un partito di pastori della val Brembana che parla bergamasco no, solo per un fatto linguistico, il dialetto nordico, un più dolce di quello del sud, è socialmete più accettato.

Il grosso problema è che i pastori della val Brembana hanno riscritto una grossa fetta della costituzione Italiana ed hanno legiferato negli ultimi 5 anni. Ripeto, massimo rispetto per i pastori ma ricordiamoci che questi non si possono improvvisare costituzionalisti.

Cominciamo a farci piacere la polenta, perchè, vada come vada, una costituzione "cacio e pepe" o una con le "seadas" non ce l'avremmo mai.

Per sapere dove firmare per il referendum abrogativo sulla "Devolution"

http://www.salviamolacostituzione.it

Influenza aviaria, che palle. gennaio 10, 2006

Posted by Lo Scafo in Oggi sono sarcastico.
8 comments

Virus influenzaCon la riabilitazione delle bistecche fiorentine il pericolo BSE (mucca pazza) è uscito definitivamente dall'agenda dei giornali e dei notiziari. La SARS in Europa non ha prodotto troppi danni e i polli alla diossina non hanno mai spaventato nessuno. Passati mesi dagli attentati di Londra – per quanto tra olimpiadi ed elezioni c'è un rischio molto più elevato oggi che non a Luglio – si è stemperato anche l'allarme attentati, ormai siamo tornati alla routine per cui ogni due mesi ci dicono che nei prossimi 2 subiremo un'attentato, questo fino a quando non ce lo faranno o ce lo faremo da soli (non sarebbe la prima volta).
Fortunatamente avevano un asso nella manica: un virus trasmissibile da pollo a uomo per via aerea. Il panico può essere risbattuto in prima pagina.

Che schifo Stando a quanto si diceva a Settembre oggi dovremmo tutti girare con maschere antigas, stare attaccati al telefono col Ministro Storace che dall'alto della sua scienza ci poteva dare rassicuranti indicazioni su come proteggerci. Avremmo però continuato a mangiare il sanissimo pollo italiano, come hanno fatto recentemente i nostri ministri.

Leggo ora sul sito del ministero della salute che:

– Dal 1997 si sono verificati alcuni episodi documentati di influenza da virus A\H5N1 nell’uomo.
– Dal 2003 ci sono stati 144 casi e 76 morti!!!!

Si conosce quindi dal 1997 e ci sono stati 144 casi (mortali al 50%) dal 2003, con una effettiva tendenza ad aumentare.

Non dico di prendere sottogmaba un virus trasmissibile per via aerea, per carità, è bene tenere sotto controllo e monitorare il fenomeno, ma allarmare la popolazione, studiare un piano d'emergenza e spendere miliardi per scorte di vaccini è troppo.
Dico questo perchè ritengo che in questo modo si perde di vista la causa del male, se si pone la situazione come allarmante ci si trova nella condizione in cui è inutile discutere su come prevenire perchè bisogna solo trovare un rimedio.
Alla fine di tutta questa storia si respirerà l'aria dello scampato pericolo, saranno stati fatti chiudere 2 o 3 allevamenti di polli e si continuerà a pensare che tuttosommato gli allevamenti intensivi non sono poi un grosso problema e che anche se gli animali vengono imbottiti di antibiotici chi se ne frega.
I miliardi spesi per vaccini inutilizzati??? Il Ministero ha fatto il suo lavoro, meglio un eccesso di prudenza che un rischio… "Salve, volevo prenotare una risonanza…" … "Tra 40 gioni?? non c'è prima?" … "Allora va bene tra 40 giorni" … "Ah non sapevo, devo pagare 30 euro di ticket… ci vediamo tra 40 giorni allora".