jump to navigation

Ritorno in mare ottobre 29, 2007

Posted by Lo Scafo in Eventi.
9 comments

Lo ScafoLo Scafo è stato molto impegnato in questi mesi il lavoro abbondante non gli dava tempo di curare il Blog.

Un commento di tale Maia sul post che avevo fatto su Apocalipto e una mattinata tranquilla mi restituiscono le forze per tornare a scrivere con periodicità qui sopra.

una infinità di volte in questi mesi ci sono state cose delle quali avrei voluto discutere su questo ed altri blog ma le risorse erano veicolate in altre direzioni.

Un saluto intatno a chi in questi mesi è venuto a curiosare qui per vedere se ero vivo o morto, e arrivederci ai prossimi giorni!

Ultimo giro luglio 9, 2007

Posted by Lo Scafo in Eventi.
13 comments

Scafo R.I.P.La Scafo verrà rottamata prima dell’estate.

Si è bruciata la guarnizione della testata che non so bene cosa cazzo sia visto che di motori ci capisco poco ma, contrariamente alle comuni guarnizioni (vedi macchina del caffe o rubinetti) non è un pezzetto di gomma da un euro che evita perdite nei collegamenti tra 2 conduttori di liquido ma un coso dove i pistoni vanno a finire la propria corsa ed ammortizzano il proprio arresto.

Difficilmente spenderò 1500 euro per sistemarla, la Scafo per la seconda volta in 10 mesi mi ha riportato miracolosamente a casa consentendomi di ricordarla come “la macchina che non m’ha mai lasciato a piedi”.

Mi rimarranno il soprannome e questo blog a ricordarmi della compagna dei viaggi della mia seconda adolescenza.

La fetta della torta maggio 7, 2007

Posted by Lo Scafo in Eventi.
15 comments

Fetta di tortaIl Primo maggio per l’ennesima volta è bastato che qualcuno dicesse come stanno le cose perchè venisse sommerso da accuse bipartizan. Mi riferisco a Rivera che ha semplicemente detto la verità sull’atteggiamento del Vaticano.

 

In quello che rimane dei DS nessuno ha detto nulla.. Prodi ha dato una botta al cerchio ed una alla botte.

 

La levata di scudi c’è stata all’unisono da parte dei vari gruppi PDCI, VERDI, Rif Com e la nuova Sinistra Democratica.

 

Negli ultimi anni ho sempre pensato che si dovesse mediare e cercare di andare al governo, ma alla fine.. si ottiene di più stando al governo dovendo sempre parlare mordendosi la lingua oppure stando all’opposizione.. magari con un 20% e dire apertamente quello che si pensa…?

 

Intendo dire… se uno sta all’opposizione… arriva al chiesa e dice “ERETICI!!! TERRORISTI” uno gli può rispondere… guarda che io c’ho il 18% dei voti.. ed è un 18% della popolazione che se potesse farebbe chiudere il vaticano… è un 18% che se ti mando a fanculo è contento!!!

Lo Scafo Vendesi febbraio 20, 2007

Posted by Lo Scafo in Eventi.
4 comments

VendesiUn tizio ha fatto un (visti i risultati discutibilissimo) algoritmo che calcola il prezzo di mercato di un blog. Pare che l’accumulo di byte contenuto su “Lo Scafo” valga circa 5000$ (cinquemila, avete letto bene). Se c’è qualche offerente si faccia avanti, v’invito tutti a cena fuori e m’apro un altro blog.

Another brick in the wall febbraio 15, 2007

Posted by Lo Scafo in Eventi.
6 comments

Another brick in the wallPezzo dopo pezzo ci stiamo avvicinando alla conclusione, sabato si finisce l’armadio a muro, domenica porto i mobili e la sett prox mi trasferisco. Ho pagato due affitti e non c’ho una casa. Il mese prossimo vado in bancarotta e torno a casa da mamma.

Ieri intanto abbiamo fatto la prima cena a casa nostra, con Psicoedo ed E-Wiz abbiamo prima conosciuto il tizio del piano di sopra che alle 21.45 mi ha gentilmente chiesto di smettere di trapanare il muro perchè il suo bimbo di 11 mesi aveva appena preso sonno poi ci siamo preparati una delicatissima pasta al pesto rosso e verde (nel senso che abbiano dovuto unire le forze dei 2 vasetti). Dopo mi sono reso conto che Marshall Law è il personaggio più fico di tutti i tempi, di tutti i giochi di botte.

La fabbrica di San Pietro gennaio 31, 2007

Posted by Lo Scafo in Eventi.
14 comments

La fabbrica di San PietroSto per traslocare, in questi giorni sono stato fisso a lavorare a casa nuova per risistemarla, senza l’aiuto di E-Wiz e Scott sarei ancora a caro amico.

La casa sta venendo bene e questo è un problema: più le cose nuove ti piacciono più trovi difeti in quelle vecchie… quell’armadio a muro… fa schifo… lo devo rifare… dopo tutto il culo per raschiare, antimuffire, isolantare, stuccare maneggiare una volta, maneggiare due volte e rifineggiare posso tenermi quell’accrocco???? Ieri stavo mettendo in uno scatolone la robba del cassetto “buricrazia” tra fatture della luce del 2002, ricevute di raccomandate inviate a chissachì e multe di 292.000 lire ho trovato 50€ nuovi vuovi. Li ri-investo subito nell’armadio: con altri 100 dovrei comprare tutto, con 3 giorni di lavoro lo monto.

Ritardo di una settimana il trasloco.

Poi mettete fine alle mie smanie, please.

Vivra’! novembre 14, 2006

Posted by Lo Scafo in Eventi.
6 comments

Pollice VersoLa Scafo vivrà ancora per un po’.

Grazie ad un finanziamento della BPP (Banca Popolare di Papa’) ed al parere positivo dell’equipe di meccanici della Mercedes la temutissima rottamazione è stata per il momento scongiurata.

All’elenco delle cose da sostituire avrei voluto chiedere come fosse possibilie che un veicolo in quelle condizioni fosse arrivato in Spagna…

Sono ad oggi commosso all’idea che La Scafo abbia deciso di bloccarsi mentre era parcheggiata nel condominio, in quello che è il suo posto abituale, così facendo ad oggi posso dire di non essere mai stato lasciato per strada.

L’inverno ci aspetta, l’amica Caxxo non sarà sola nei lunghi viaggi sulla pontina che scandiscono le domeniche dei climber.

La Notte Bianca settembre 11, 2006

Posted by Lo Scafo in Eventi.
8 comments

Notte BiancaE pure quest’anno je l’ho fatta… tutta la notte in giro e concertone al gianicolo. Certo che se Capossela alle 8:00 di mattina, dopo 10 ore che stai in giro, avesse fatto qualche trantella anzichè i pezzi riflessivi che l’alba su S. Pietro gli ha evocato forse non avrei rischiato il collasso.

Quest’anno ho visto poche cose ed ho camminato come un mulo ma va bene così, i funamboli a p.zza del popolo valevano da soli l’intera notte.

Rivedendo poi il perscorso fatto la mattina (sempre a p.zza del popolo) prima di decidere dove andare a fare colazione (vedi figura in alto a Sx) sembra già un miracolo che la brigata si sia mossa durante la notte simulando una discreta cognizione di causa.

E chi se ne frega agosto 28, 2006

Posted by Lo Scafo in Eventi.
4 comments

Sole che rideC’era una canzone che diceva una cosa tipo “voglio un pensiero superficiale”, ecco quest’anno tornato dalle vacanze anzichè la solita crisi da rientro condita con improbabili progetti tipo “lascio tutto, mi compro un casale verso Bracciano e mi metto a coltivare l’orto” ho semplicemente voglia di non interessarmi di cose che mi fanno arrabbiare, un po’ tipo Nanni Moretti in Aprile quando si accorge che per anni ha conservato ritagli di giornale solo perchè lo facevano incazzare.

Vediamo quanto dura, si accettano scommesse.

L’ultimo viaggio de “La Scafo” agosto 23, 2006

Posted by Lo Scafo in Arrampicata, Eventi, Totale.
18 comments

Ultimo Viaggio..L’ultimo viaggio …non so se solo in senso cronologico o definitivo… certo è che quello a Rodellar è stato per la scafo uno dei viaggi più duri: all’andata la decisione di affrontare 2 valichi anzichè la comoda autostrada ha richiesto una potente rimboccata al radiatore nonchè una raffreddata ai freni una volta giunti a valle; al ritorno il rischio di chiamare l’ACI si è manifestato come uno spettro e se non fosse stato per lo spirito d’iniziativa dell’Anonimo Anarchico non so se saremmo riusciti a ricaricare la frizione.

La Scafo e la Caxxo ci hanno comunque condotti in uno dei paradisi dell’arrampicata mondiale, non che ne abbia visti chissà quanti ma di certo la gola di Mascun (Barranco de Mascun) è il posto più affascinante, completo e coinvolgente dove io abbia scalato da quando vado su roccia, cioè poco più di due anni.

Per arrivare a Rodellar si lascia la statale a metà strada tra Barbastro e Huesca (città che da il nome all’intera regione) e si sale 50km per una strada piccola ma ottimamente asfaltata, quando la strada finisce si è arrivati, da quel punto in poi si estende l’impressionante gola sorvolata dai grifoni.

Arrivati al Camping Mascun ci siamo subito accorti che per affrontare gli strapiombi della Gran Boveda (il settore forse più celebre, con vie tutte al di sopra del 7a+) avremmo dovuto farci fare almeno 2 o 3 rasta, pare infatti che per un principio di sansoniana memoria le trecce alla Bob Marley diano la forza necessaria a tenere le splendide canne che adornano le multicromate grotte dei vari settori.

Forti dei Piercing di Bibo e dei miei tatuaggi abbiamo pensato che tuttosommato eravamo abbastanza fricchettoni anche noi e per evitare discriminazioni abbiamo provveduto a ridurci allo stadio di punk a bestia nel giro di 48 ore, adottando subito Sacco di Merda, Flusso di Piscio e Latte Macchiato ovvero i tre cani dei nostri vicini di trenda come da noi ribattezzati.

L’atmosfera del campeggio era tra le più rilassate che abbia incontrato, paragonabile giusto a quella del SALOS in salento. L’impatto poi per me è stato ottimo, il primo giorno ho perso il telefonino (assolutamente inultile a Rodellar, pare prenda a tratti solo in un punto del settore “El Camino”) per ritrovarlo alla reception, rispetto ad Ailefroide dove ci avevano aperto le tende e fregato l’ira di Dio…

Le giornate sono andate avanti in maniera splendidamente ripetitiva, movimentate dagli arrivi e dalle partenze di vari amici che improvvisamente ci ritrovavamo al campeggio.

Le altre tappe (Albarracin e Mallos) le abbiamo lasciate per la prossima volta, anche se le pareti di Mascun offrono una tale varietà di tiri da affossare ogni desiderio di esplorare altri posti.

In due setimane siamo passati da placche a strapiombi, da vie di 12 metri con passaggio singolo a vie con 40 metri di continuità, dallo schianto del mio cranio su una via con spittatura allegra (con tanto di crepa sul sopracciglio saturata da una splendida dottoressa spagnola con un punto di sutura) alle prestazioni di Bibo (7B+) Luigi (7B) ed Ebu (6C+).

Oggi si ricomincia a lavorare e tuttosommato non mi è presa male, il dirigente mi ha fatto trovare una splendida poltroncina-divano al posto della mia sedia per facilitare i miei sbraghi pomeridiani, dimostrando un’ironia davvero apprezzabile.