jump to navigation

Sette a Zero novembre 20, 2006

Posted by Lo Scafo in Arrampicata, calcio.
9 comments

7 a 0La Roma ha battuto 7 a 0 il Catania, da più parti si sente dire “si dovevano limitare”, “perchè umiliarli” etc. etc.

Non sta ne in cielo ne in terra, il Catana viene all’Olimpico ed affronta una Roma che schiera la formazione al completo ed in salute… il Catania gioca con il 4-3-3 (per i profani la formazione più “offensiva” nel calcio) e parte all’attacco… la Roma segna 4 gol nel primo tempo.

Comincia il secondo tempo, il Catania continua ad attaccare, la roma in contropiede fa il quinto. Il Catania continua ad attaccare e la Roma la buca altre due volte.

Se il catania voleva evitare l’umiliazione avrebbe potuto evitare di attaccare, cercare di addormentare la partita.

Qualcuno ha detto “giocavano pure in 10…” se una squadra gioca in 10 è perchè s’è fatta espellere un giocatore (che tra l’altro aveva rifilato una vistosa gomitata).

Nessun giocatore della Roma è andato a spernacchiare quelli del Catania (questa sarebbe stata antisportività), semmai l’allenatore della Roma sotto gli spogliatoi ci ha tenuto a stringere la mano a tutti gli avversari.

Il pubblico ha pagato il biglietto, un professionista non può smettere di dare lo spettacolo per cui è pagatò a metà dell’opera.

Fortunatamente qualcuno ha detto la verità, cioè che lo sport è anche questo…

Io faccio arrampicata sportiva e se “non mi tengo” è possibile che non mi “schiodo” (non riesco a partire) su una via, se sbaglio un passaggio volo per aria anche da 20 metri. Nessuno mi scolpisce altre prese se io non tengo quelle che ci sono. Quando non sto in forma so che mi devo limitare, se è una giornata no o smetto o mi provo cose semplici.

Quando uno si sente in forma va, se poi il compagno non è all’altezza della via che uno prova pazienza si farà altro tiro dopo… Ho fatto sicura a gente molto più forte di me su vie che non avrei potuto attaccare ed al contratio mi è stata fatta sicura da gente che sulle vie che provavo io aveva molte diffcoltà. Nessuno si è mail lamentato, non è scritto da nessuna parte, ma la prestazione del più forte viene sempre per prima.

Riprendiamocelo luglio 10, 2006

Posted by Lo Scafo in calcio, Le mie battaglie.
6 comments

Forza ItaliaQuarta coppa del mondo per l’Italia, seconda che vedo nella mia vita (Italia Germania 3-1 del 1982 è stata la prima partita intera che ho visto in vita mia). Spendo giusto due parole sull’avvenimento: coppa meritata, la finale la Francia l’ha persa per la cavolata di Zidane (la nemesi non perdona)… les Blues non hanno un attacco, alla fine la Germania c’aveva fatto più tiri in porta.

Quest’occasione potrebbe essere buona per riprendersi il grido Forza Italia, sarebbe il modo migliore di offuscare l’odioso nano pelato ed il suo ridicolo movimento politico che è tutt’ora il più votato in Italia.

Se da domani il grido Forza Italia richiamasse il rigore di Grosso e la traversa di Trezeguet sarebbe un altra spallata per il nano coi tacchi di Arcore.

Decalogo per Italia USA giugno 16, 2006

Posted by Lo Scafo in calcio.
20 comments

Coppa FIFA 1) I presenti devono conoscere assolutamente la differenza tra girone eliminatorio e partite ad eliminazione diretta.
Sono ammesse solo domande più tecniche tipo: "In caso di parità di punti chi passa?"
Considerando che si tratta della seconda partita del girone nel caso in cui drammaticamente l'italia perdesse non è consentito chiedere "Ma stiamo fuori???" perchè al momento non v'è combinazione per cui questo possa accadere (al contrario con una vittoria saremmo matematicamente qualificati).

2) I casi in cui si può esternare il proprio spavento devono essere situazioni di reale pericolo, un tiro degli avversari che finisce in fallo laterale su un'azione fermata 3 minuti prima per fuorigioco non consente urla di disperazione.

3) E' vietato criticare qualsiasi giocatore della nazionale che milita nella A.S. Roma, a meno che a farlo non sia qualcuno di comprovata fede giallorossa.

4) E' ammesso chiedere delucidazioni su qualsiasi regola, anche in contrasto con il punto uno, purchè il/la richiedente dimostri per tutta la durata dell'incontro un certo disinteresse.

5) La partita si vede sul canale di mamma RAI, sky li manda in differita di 3 secondi.

6) E' ammessa una votazione a scrutinio segreto per scegliere se seguire la telecronaca originale o quella della gialappa's.

7) Nel caso entrasse Pippo Inzaghi e questi segnasse l'esultanza dovrà essere contenuta.

8 ) I cellulari dovranno essere spenti o comunque senza suoneria, eventuali telefonate a cui il ricevente decidesse di rispondere devono essere consumate all'interno di una stanza diversa da quella del televisore.

9) Si beve birra e vige la regola del rutto libero.

10) Non sono ammessi ospiti nativi degli USA.

Non si può maggio 16, 2006

Posted by Lo Scafo in calcio.
1 comment so far

TvSaranno ormai quasi 3 anni che non guardo la TV, ogni tanto gli do un’occhiata e rinforzo solo la mia convinzione secondo la quale è solo uno spreco di tempo. Ieri sera sono rientrato ed ho dato un’occhiata a Matrix dove si discuteva sullo scandalo GEA. Ad un certo punto ha preso la parola Feltri che oltre ad essere inutilmente volgare (“non ho capito un cazzo” è stata la prima cosa che ha detto) ha dimostrato una così arrogante disonestà intellettuale da mettere i brividi.
Oltre a dire che bisogna stare attenti perchè mandare la Juve in B potrebbe significare farla fallire… (no comment) se ne è uscito dicendo che la colpa è anche di “quel coglione di arbitro che Moggi gli telefona e lui obbedisce”, ha poi aggiunto “se uno mi chiama e mi dice di scrivere questo o quello sul mio giornale io lo mando a farsi fottere!!!” (viscidi applausi in sala).
A questo punto ho spento la TV per altri 3 anni

Undici febbraio 27, 2006

Posted by Lo Scafo in calcio, Totale.
3 comments

UndiciOggi non posso non fare un semplice post per omaggiare la Roma che ha fatto l’undicesima vittoria consecutiva battendo la Lazio. Diciamo che per un romanista equivale ad un orgasmo multiplo, soprattutto se nel Lenzie gioca quel fascio di Paolo di Canio…
Che dire, pare che quegli striscioni in curva contro il Livorno siano stati il canto del cigno di un epoca buia.

Da domani basta calcio, oggi mi concedo uno strappo alla linea editoriale del blog.

Siamo tutti Sampdoriani febbraio 10, 2006

Posted by Lo Scafo in calcio.
8 comments

SampdoriaUna volta nella vita abbiamo tutti tifato per la Samp (esclusi forse i Genoani), la finale col Barcellona in coppa campioni fu un raro caso in cui l’Italia pallonara tifò al completo per la squadra della penisola, purtroppo quella partita rinverdì solo un triste ricordo di giallorossa memoria… ma questa è un’altra storia.
Ieri Riccardo Garrone – presidente della Samp – ha dichiarato che “Se le cose non cambiano sabato 4 marzo non scenderemo in campo con la Juventus, neppure con gli allievi nazionali”.

Nel calcio l’Etica Berlusconiana, rafforzata dalla Morale Moggiana, si esprime in tutta la sua semplicità: “io so io e voi nun siete un cazzo.”

1) Ci spartiamo tutti i soldi tra di noi (Milan – Juve)
2) I più forti dopo di noi ci verranno dietro, se no rimangono tagliati fuori (Inter)
3) I più meschini si uniranno a noi, preferiscono le briciole alla guerra (Lazio)
4) Corrompiamo chi in passato ci ha rotto le palle (Roma)