jump to navigation

Neanche 10 anni fa dicembre 22, 2006

Posted by Lo Scafo in Informatica, Mi ricordo quella volta che.
2 comments

Byte

Ho comprato l’Amiga 500 nel 91 o nel 92, durante le vacanze di natale avevo fatto volantinaggio (50.000£ al giorno), sotto natale fu facile vendere il c=64 con circa 3000 giochi, diverse utility, monitor a fosfori verdi e drive per i floppy.

L’Amiga era un altro pianeta, 1MB di ram e sistema operativo grafico.

Credo di aver realizzato solo nel nuovo millennio come la schermata iniziale del C=64 fosse un sistema operativo vero e prorpio.

La cosa strana del lavorare senza disco fisso era che il problema di spazio era concentrato solo sulla ram: quando finiva non si poteva andare avanti.. salvavi su dischetto (da 720kb) e continuavi da dove eri arrivato. Facevo anche qualche animazione.. salvavo i vari pezzi in file diversi e quando li montavo in sequenza sulla videocassetta.

Alla fine il problema del peso di un file non si poneva: un dischetto poteva si finire, ma solo dopo averci salvato diversi file.

Un bel (o brutto) giorno mio padre ci regalò un PC…

Il concetto di disco fisso era così alieno dal mio modo di approcciarmi al pc, sapevo che c’avevo una memoria da 16mb (la ram) ed una da 2GB(l’hard disk). Erano dei valori talmente esagerati che non riuscivo mai a capire e ricordarmi quale fosse uno e quale l’altro.

Apple (e non solo) dicembre 19, 2006

Posted by Lo Scafo in Le mie battaglie.
7 comments

Logo MacGiorni fa girava su internet una notizia secondo la quale l’Apple avrebbe sponsorizzato l’A.S. Roma, la cosa da tifoso mi farebbe felice, ho perciò cominciato a cercare notizie su internet finendo inevitabilmente per leggere alcuni forum di fanatici della meletta.

Uno di questi diceva “quando impareranno glu utenti di PC che un computer può anche essere divertente”.

Ma che stai a di!!! un computer non deve essere divertente, non può essere divertente… cosa ha di divertente un computer??? Nell’immagginario collettivo la graffetta di Office credo che sia tra i personaggi animati più odiati nella storia..

Devo scrivere su un word-processor… come mi posso divertire???? mettendoci 12 ore a trovare office su quella ridicola barra delle applicazioni che gira in basso allo schermo?????

La leggenda che il mac non si impalla poi… 2 utenti Mac che conosco se stanno sempre a lamenta’ che gli si impalla… “c’ho poca RAM” mi dicono… allora… ‘ndo sta la differenza???? io sul mio vecchio 133 ero arrivato ad avere 80mb di ram… all’ epoca quasio uno sproposito, lavoravo da dio.

L’altra volta pe fa un po’ de copia e incolla da un amico nostro c’abbiamo messo due ore.

Cosa dire poi dellI-Pod???? è un semplice lettore mp3 con qualche limitazione tipo che i file li puoi caricare solo su i-tune e poi ti scordi di ritrovarli, disgraziatamente vuoi usare un altro lettore non puoi.

I normali lettori mp3 sono dei semplici hard-disk esterni che leggono i file mp3 caricati li sopra… l’I-Pod no!!! devi selezionare se usarlo come HD o come lettore allora li il software deciderà se farti sparire i tuoi mp3 dietro I-Tune o mostrarti i file caricati.

Non amo microsoft, lavoro ancora sul 2000 perchè XP lo odio a pelle: non puoi alzare un dito che ti chiede cosa vuoi fare con quel dito… “sono cazzi miei cosa voglio fare con questo dito”.

Altra cosa, boicottate norton antivirus, stai sul pc e ad un certo punto sembra non funzionare più nulla, le lettere che digiti non vengono scritte… oddio.. sara’ un virus??? no, è il norton.. ti sta avvisando che tutto funziona regolarmente.. come se io chiamo uno per dirgli “non c’ho un cazzo da dirti”.

Se disgraziatamente aprite la finestra del norton trovate cose tipo “Epidemia”, “infezioni”, “Trojan”, “pericolo nucleare” e che cazzo… ho visto gente con 10 preservativi, uno per dito, sulle mani che a difficoltà digitava.

Cucitevi quella bocca dicembre 18, 2006

Posted by Lo Scafo in Campagna elettorale, La gente è matta.
2 comments

Bocca cucitaVolevo fare un post su questo episodio.

Ci hanno però già pensato Lupo e Fabio

Dimenticavo… scaricatevi Permalink (c’è anche il link in basso a destra), è uscito un nuovo numero ed il mio amico Ebu (il guru), ha trovato anche il modo di sbatterci un po’ di “figa” in maniera trasversale ma non troppo. Che la diffusione abbia ora inizio.

Liberi dicembre 11, 2006

Posted by Lo Scafo in Campagna elettorale, Le mie battaglie.
7 comments

CappuccioQuelli della CDL dicono di lottare per la/le Libertà. Non ho mai capito bene da cosa volgliano liberarsi… e da chi..

– Vogliono la libertà di impedirmi di essere non cattolico???

– Vogliono la libertà di impedire alla gente di vivere la propria identità sessualità come gli pare???

– Vogliono la libertà di impedire alla gente di farsi una canna???

– Vogliono la libertà di impedire ad una persona morta di morire???

– Vogliono la libertà di imporre alla gente come (… e se) divertirsi???

Sarò un comunista liberticida, ma queste libertà non le darei a nessuno…

Perchè tanto odio?? dicembre 6, 2006

Posted by Lo Scafo in La gente è matta.
4 comments

Distintivo e manganelloIeri mattina ho assistito ad una scena non bella…

In uno dei tanti incroci incasinati in zona prati (di fronte ai tribunali civili) un cretino con un gippone era in mezzo all’incrocio con il semaforo rosso. Un motociclista ed un tipo che guidava un camioncino per rimorchio moto hanno cominciato ad alzare la voce invitando coloritamente il mezzo a togliersi da li. Preciso che non mi risulta di aver sentito insulti.

Ho guardato il tipo del gippone, aveva caratteri somatici arabi e recitava la parte del finto smarrito, quella che odio di più… poche cose nel traffico mi mandano in bestia come quelli che impegnano l’incrocio quando è bloccato (forse solo quelli che ti suonano quando TU non lo impegni). La parte del finto smarrito è quella che al “Che ci posso fare io se è diventato rosso” – come se per intuire che il semaforo da giallo diventerà rosso prima che tu riesca a passare 10 metri di incrocio già bloccati ci volesse frate indovino – aggiunge un senso di smarrimento arrivando a fare cose da ergastolo.

Ebbene il tipo con la camionetta da rimorchio continuava a urlare “E toijete de mezzo” al che uno scende dal gippone con la paletta la camionetta scappa, quello lo rincorre, si attacca alla camionetta e tira giù il povero cristo manco fosse Bin Laden… un altro scende dal gippone con la pistola in mano!!!!

Cioè ‘sti poliziotti in borghese prima bloccano viale Giulio Cesare, poi non contenti, al primo vaffa che si beccano, inscenano un siparietto da rivolta di Los Angeles in mezzo a centinaia di persone.

Fortunatamente si sono limitati a “spaventare” il malcapitato.

Una buona notizia e che oltre al sottoscritto e ai suoi due colleghi, altre persone si sono fermate ad osservare la scena con il chiaro intento di evitare che degenerasse, criticando senza velature i tre poliziotti.