jump to navigation

Cure contro tutto maggio 31, 2006

Posted by Lo Scafo in Le mie battaglie.
10 comments

PilloleSempre 'ste cazzo di pubblicità… Cura contro gli inestetismi della cellulite… Cura contro il grasso.. dimagrire in fretta … diete di ogni tipo.. dimagrire mangiando tanto… cure contro la gastrite… acidità di stomaco…
Ti riempiono di cazzate e di prodotti di merda fino a dire che l'acqua rocchetta aiuta a dimagrire e a fare l'acqua vitasnella così la pischella se la compra pensando di avere poi una silouette come quella stilizzata sulla confezione.

Ma se uno/a muovesse un po' il culo anzichè cercare di dimagrire e stare bene mentre guarda il grande fratello????

E anche questa è andata maggio 30, 2006

Posted by Lo Scafo in Campagna elettorale.
2 comments

DesertoAnche le comunali sono andate, mo ci rimane il referendum tra un mese e poi basta per un po'.
Quel 10% nella casella riservata a Forza Italia nel comune di Roma è forse la notizia politicamente più rilevante di questa tornata, Forza Italia si dimostra per quello che è: un prodotto politico da vendere dietro un'ossessiva campagna pubblicitaria, non credo sia ami accaduto che un partito perdesse il 10% (o un po' meno, ma li stiamo) in un mese.
Il calo mediatico nella campagna elettorale lascia più libero il campo al reale desiderio della gente e dimostra inequivocabilmente come la scelta di andare a votare per molti elettori della CDL (non tutti) non scaturisca da un ragionamento profondo quanto da condizionamenti esterni. Il calo dei voti a Roma è stato del 13%, FI è calata di quasi il 10% e benchè questi dati andrebbero ponderati sul numero dei votanti il calcolo risulta molto semplice da fare.

Parlo di dato estremamente rilevante perchè da entrambe le parti (dove si è perso) si è scaricato il barile sull'astenzionismo, a mio modo di vedere astenersi è un modo di esprimersi in alcuni casi ed in altri un'ammissione di incompetenza, ecco alle politiche è andata a votare un sacco di gente incompetente, convinta dalle sparate finali di Silvio su tasse e ICI.

Ben venga un abbassamento della propaganda elettorale, sarebbe auspicabile che i confronti elettorali avvenissero non in prima serata al posto del grande fratello, ma in orari meno di punta, tipo le 19.00, dove chi decide di vederlo lo fa per farsi un idea, non per vedere passivamente uno spettacolo nel quale viene bombardato di slogan.

Sarebbe auspicabile una legge che riducesse il quantitativo di propaganda possibile per partiti.

Oltre al fatto che dipendesse da me vieterei la pubblicità come la conosciamo e lascerei spazio a dei manifesti informativi sui prodotti, impedirei loghi e cazzate simili ma lascerei delle confezioni bianche con scritto il nome del prodotto e la marca con un arial 12. (questa ultima frase è una semplice provocazione, intesi eh…).

 

P.S.

Come mi ha segnalato Giorgia in un commento, Samuele Piccolo ha preso una cifra di voti…ma da dove cazzo viene quello??? in grazia a chi sta???? chi ce l'ha messo li????

SPQR maggio 26, 2006

Posted by Lo Scafo in Campagna elettorale.
2 comments

SPQRDomenica e Lunedì si eleggerà il nuovo sindaco della città eterna, pare scontata una rielezione di Veltroni ma, le politiche ci fanno da precedente, io non mi sento assolutamente sicuro.
Un po’ per giustizia rispetto al post “la stagione dell’odio” un po’ perchè me lo sento devo dire che questa è stata forse la miglior campagna elettorale per sindaco che c’è stata da quando si è passati all’elezione diretta.
Roma dal 94 ad oggi si è trasformata, anche i più grandi detrattori di Rutelli e Veltroni non possono negare le profende trasformazioni che ha subito la città negli ultimi 15 anni.
Ricordo il fascino estremo che mi suscitavano Parigi e Londra quando mi capitava di andarci nei primi anni ’90 vedevo una quantità di vita che qui era sconosciuta, gente per strada, pervasa da un senso di libertà che da noi era inimmaginabile.
Oggi la città è viva, attraente, curata. Roma è una città unica, non solo per la sua storia, per i vicoli del centro che trasudano millenni di vita, perchè vai al foro traiano e vedi dovè stato assassinato Giulio Cesare.
La storia di Roma è la storia di una città ospitale, dove da sempre migliaia di pellegrini si sono riversati, dove chi ci rimane a vivere (per scelta) ne prende facilmete le abitudini.
Credo che finalmente ci sia una sfida a sindaco degna di questa città, per la prima volta la CDL candida una personalità degna.
Mi auguro che Veltroni vinca, ho la consapevolezza che prima o poi la destra vincerà un’elezione, quando questo accadrà, per favore, che non sia con la Moratti….

Le tasse di Prodi maggio 24, 2006

Posted by Lo Scafo in Campagna elettorale.
2 comments

TasseCi siamo, è iniziato il previsto tormentone sulle tasse e tutti si innalzano ad economisti, giustizialisti anti privilegi etc. etc. La pochezza d'analisi che si respira è impressionante, scandalizzarsi per gli stipendi dei parlamentari è giusto ma limitarsi a quello populistico. Si parla di sprechi… ma cosa sono gli sprechi???? Tasse di successione, tasse sulle rendite.. ci si spaventa con le parole.
Oltre a vedere quali possono essere i termini della questione e rendersi effettivamente conto di quali sarano i patrimoni tassati sarebbe opportuno che qualcuno notasse come una delle vessazzioni più pesanti che abbiamo in italia sono quella pletora di asse indirette che arrivano tra capo e collo quando meno ce lo aspettiamo: Bollo auto, spazzatura, ICI, conguagli milionari… ci sono una serie di spese non bilanciate (o scarsamente bilanciate) non proporzionate al reddito.
Mi sembra che su questa storia delle tasse manchi il buon senso, ritornando al discorso degli sprechi… in italia in passato si è scelto di non dare il salario sociale o un sussidio di disoccupazione, si è preferito creare posti di lavoro inutili ed assumere gente a mo di clientela nei vari uffici pubblici, tagliare oggi questi "sprechi" è impossibile. Si parla di informatizzazione, per quello vi rimando ad un post che trovate un po' più sotto.
Lavorare ad un'ottimizzazione delle spese è fondamentale, così come è giusto lottare contro l'evasione ed a mio modo do verdere è giusto che per grosse eredità e grosse rendite finanziarie si paghi qualche tassa. Il sistema liberale è tutto fuorchè perfetto, occorrono delle misure che intervengano a redistribuire parte delle ricchezze.
Se le casse dello stato hanno bisogno di liquidità preferisco decisamente che chi eredita una villa paghi qualche cosa (o sia portato a venderla nel caso gli sia di "troppo") rispetto a condoni fiscali o edilizi, scandalosa anomalia del sistema Italia.

La stagione dell’odio maggio 23, 2006

Posted by Lo Scafo in Campagna elettorale.
16 comments

AsciaIeri su “La Stampa” – di cui vi consiglio il sito come alternativa a Repubblica e Corriere – c’era un articolo sull’elezione del sindaco di Roma, in sintesi raccontava di come Alemanno, consigliato dal Cavaliere (capolista FI a Roma), stia facendo il possibile per buttarla in rissa ma Veltroni pare imperturbabile reagendo agli “insulti” e alle accuse solite sul “comunismo” invitando lo stesso Alemanno in Campidolgio e chiamandolo “Caro Gianni”.

Preoccupa questa strategia politica per una serie di motivi. Innanzitutto è semplicemente un riflesso della strategia usata in politca nazionale che se da un lato conferma la viltà dei post-fascisti dall’altro evidenzia grosse crepe nell’attuale maggioranza che si ritrova con Mastella alla giustizia (che ora manderà gli ispettori a Napoli dopo che è uscito fuori anche il suo nome…) ed un numero indecente di ministeri.

Il problema è anche che appare evidente che questo atteggiamento paghi: la violenza, la rissa, l’arroganza, la viltà camuffata da coraggio (arma storica dei fascisti) piacciono al 50% dell’elettorato. Che in questi giorni Berlusconi venga puntualmente smentito da più parti con dichiarazioni tipo “La scorsa volta hai fatto esattamente la stessa cosa” mi consola solo in parte.

E se sono contento che la sinistra dimostri fermezza (in altre occasioni avrei sostenuto che comunque la presidenza di una camera sarebbe dovuta andare all’opposizione) ed usi contro la destra le stessa moneta che negli ultimi 5 anni ha caratterizzato il governo, dall’altro speravo di poter riporre più fiducia nell’esecutivo. Mi auguro che Padoa Schioppa e Visco siano all’altezza delle aspettative. Notare che come Visco ha detto “facciamo pagare le tasse, basta condoni” AN è insorta… ma ripeto, alla metà degli italiani piace il condono.

Meccanismi maggio 19, 2006

Posted by Lo Scafo in Le mie battaglie.
2 comments

&'Euro'Contrariamoente al credo comune io sono convinto che in realtà con l'euro i prezzi non abbiano avuto in generale quell'aumento impressionante che in molti lamentano. Escludendo il (non indifferente ma non necessariamente legato all'euro) prezzo degli affitti e delle case, personalmente ho una mia idea circa il meccanismo che è scattato con l'euro con il quale tutto ci è sembrato raddoppiato.

Io sono andato ad abitare da solo nel 2000 e per tutto il 2001 ho ricevuto stipendi in lire, ricordo perfettamente come mi impressionasse il fatto che le banconote da 100.000 volassero come niente: una spesa che riempisse 2 buste scarse non scendeva mai sotto le 80.000, una guinnes al pub la pagavo anche 8.500 lire, un pieno di benzina al mercedes (il GPL lo installai verso dicembre) ben valeva un botticelli ('na piotta) ed un caffè lo si pagava tranquillamente 1100 / 1200 lire.

Quello che credo è che sia un naturale meccanismo mentale ricordarsi come significativo non l'ultimo episodio della nostra vita ma la "media" di tutti questi; così sui prezzi non prendiamo ad esempio quelli dell'ultimo anno prima dell'avvento dell'euro ma una fascia più ampia. L'euro ci ha messo improvvisamente davanti ad un confronto netto tra il costo che aveva raggiunto la vita in quel preciso momento e quella che era la nostra idea base, legata inevitabilmente a ricordi un po' passati. Si calcola poco che ormai sono passati 5 anni da quando l'euro è stato introdotto e che aumenti in questo lasso di tempo sono fisiologici (una birra quando stavo al liceo mi costava 5/6000 lire). Il problema è che gli stipendi non si sono mossi e il precariato non ha garantito l'ascesa degli stipendi. C'à un baronaggio globale per cui a 30 anni è impossibile aspirare a ruoli di responsabilità.

 

 

E’ come se fossi io maggio 17, 2006

Posted by Lo Scafo in Vita Ministeriale.
5 comments

Punto EsclamativoPaolo Ferrero nuovo ministro del welfare.
E’ di rifondazione
Si chiama come me
Ama il jazz
Fa arrampicata

E’ uno dei miei nuovi capi qui al ministero (hanno diviso in 3 il ministero del lavoro).

Nuove prospettive si aprono…

Non si può maggio 16, 2006

Posted by Lo Scafo in calcio.
1 comment so far

TvSaranno ormai quasi 3 anni che non guardo la TV, ogni tanto gli do un’occhiata e rinforzo solo la mia convinzione secondo la quale è solo uno spreco di tempo. Ieri sera sono rientrato ed ho dato un’occhiata a Matrix dove si discuteva sullo scandalo GEA. Ad un certo punto ha preso la parola Feltri che oltre ad essere inutilmente volgare (“non ho capito un cazzo” è stata la prima cosa che ha detto) ha dimostrato una così arrogante disonestà intellettuale da mettere i brividi.
Oltre a dire che bisogna stare attenti perchè mandare la Juve in B potrebbe significare farla fallire… (no comment) se ne è uscito dicendo che la colpa è anche di “quel coglione di arbitro che Moggi gli telefona e lui obbedisce”, ha poi aggiunto “se uno mi chiama e mi dice di scrivere questo o quello sul mio giornale io lo mando a farsi fottere!!!” (viscidi applausi in sala).
A questo punto ho spento la TV per altri 3 anni

Informatica maggio 15, 2006

Posted by Lo Scafo in Le mie battaglie, Totale.
8 comments

SalaServer2.gifNei giorni scorsi parlando del mio lavoro ho focalizzato bene una serie di impressioni che ho accumulato in circa 8 anni di lavoro.
I mezzi informatici, i PC e quant'altro sono degli ottimi strumenti, non semplicissimi da usare ma che con un po' di pratica permettono ad un amatore di avere a disposizione strumenti potentissimi che fino a qualche anno fa avrebbero fatto sognare professionisti di qualsiasi settore.
In musica, fotoritocco, grafica, video, architettura etc. etc. oggi chiunque puà avere con una spesa di 4/5000 euro strumentazioni altamente professionali.
Quello che non è mai stato però considerato è che se uno non capisce una sega di musica, non sa riprendere o non sa fotografare non diventerà mai Mozart, Fellini o Endre Friedman… nemeno col più sofisticato dei software. Inoltre tutti le varie "Creazioni guidate" permettono magari di realizzare cose apparentemente risultano "graziose" che in relatà di originale non hanno nulla, sono come i mobili dell'IKEA.

Un'altro aspetto della faccenda, forse ben più importante, è la pubblica amministrazione (e di riflesso l'informatizzazione delle aziende). Si è diffusa infatti l'enorme stronzata secondo la quale l'informatizzazione riduce i costi… RISPARMIAMO UN SACCO DI CARTA! sarà pure vero, ma devi comprare decine di server, sviluppare software, assumere sistemisti etc. etc. In realtà l'informatizzazione non comporta un risparmio economico effettivo ma permette di gestire velocemente una grossa mole di operazioni e di dati. In sostanza: si spende forse un po' di più ma si realizzano cose prima impensabili.

Fino a che chi gestisce la "cosa pubblica" sarà convinto di poter tagliare i fondi alla Pubblica Amministrazione in virtù dell'informatizzazione della stessa possiamo scordarci la sbuocratizzazione.

Quando è troppo… maggio 12, 2006

Posted by Lo Scafo in Arrampicata, Clamoroso al Cibali.
6 comments

MontagnaNon so come (anzi lo so…) ma qualcuno è arrivato su “Lo Scafo” cercando su google “i0 0di0 la m0ntagna” (ho messo gli 0 al posto delle o per non far crescere il ranking su questa bestemmia). Ebbene costui sappia che questo blog è decisamente montanaro, se si parla poco di montagna è solo perchè se no cado nel monotematico.

P.S.

– Nell’icona è rappresentato un cuore che sale in montagna.

– L’icona è puramente rappresentativa, imbragare il cuore è pericoloso.

– La tecnica di progressione rappresentata nell’icona non deve essere presa a modello poichè la corda viene fatta passare direttamente nel fittone resinato.

– La corda va legata all’imbrago tramite nodo, nell’icona ciò non è debitamente rappresentato.

– Le proporzioni Montagna-Fittone-Cuore sono del tutto casuali, i fittoni sono in realtà molto più piccoli rispetto ad una montagna, il cuore dipende da voi…

– Lo Scafo declina qualsiasi responsabilità per chi tentasse di utilizzare la suddetta icona come riferimento per tecnica di arrampicata.